Che Meraviglie!

Ecco una carrellata di meraviglie raccontate (e illustrate) ai ragazzi.

Le meraviglie del mondo antico:
Piramide di Giza
I Giardini pensili di Babilonia
Il tempio di Diana a Efeso
La statua di Zeus a Olimpia
Il Mausoleo di Alicarnasso
Il Colosso di Rodi
Il Faro di Alessandria
Le meraviglie medievali:
La caverna dei 10.000 Buddha in Cina
Il complesso del Grande Zimbabwe
Il tempio di Angkor Vat in Cambogia
Il castello dei Cavalieri in Siria (Krak des Chevaliers)
L’Alhambra in Andalusia
Le rovine di Tenochtitlan in Messico
Le meraviglie del mondo moderno:
L’Opera di Sidney
L’Eurotunnel sotto la Manica
L’areoporto del Kansai in Giappone
La diga di Assuan sul Nilo
La Sears Tower di Chicago
Il Kennedy Space Center
Le meraviglie della natura:
La barriera corallina australiana
Il Monte Everest
Il deserto del Sahara
Il Gran Canyon in Arizona
La cascata del Salto Angel
La caverna (Sala) del Sarawak nel Borneo
Il vulcano Mauna Loa nelle Hawaii

E poi ancora gli enigmi del passato (dalla storia di Troia ad Atlantide, dalle grandi teste degli Olmechi al Caracol Maya), i tesori perduti, i misteri della natura.

Costruire un astrolabio

Ecco uno splendido astrolabio da stampare e costruire, con tutte le spiegazioni per il corretto utilizzo.
Inoltre, a fondo pagina, troviamo le carte stellari mensili calcolate sulle ore 23.
Mi sembra una risorsa di qualità.

Su giocomania.

Osservatorio permanente… in sonno.

Io non so da chi sia finanziato (immagino dai soci dell’AIE, spero non con denaro pubblico), ma l’Osservatorio Permanente Contenuti Digitali è presentato sul sito dell’AIE così:

Il sito dell’Osservatorio permanente sui contenuti digitali fondato da AIE, AIDRO, FIMI, CINECITTA’ HOLDING e UNIVIDEO: una fotografia completa del mercato sul nuovo modo di fruire cultura e intrattenimento

Nell’home page (cliccare sull’immagine per ingrandire) c’è l’ultimo comunicato stampa che riporto:

Il 52% degli italiani non usa internet

Il 52% degli italiani non usa internet e solo il 31% è all’avanguardia tecnologica.
Oltre al digital divide cresce anche nel paese il cultural divide, aumenta il numero di chi, quasi 9 milioni di italiani, utilizza le tecnologie come sistema di comunicazione e di svago, mentre è ancora in minoranza chi usa con consapevolezza gli strumenti più creativi ed evoluti del Web 2.0
E questa sembra essere la direzione anche per il futuro.
È quanto emerge dall’indagine commissionata dall’Osservatorio permanente contenuti digitali ad ACNielsen e presentata oggi a Roma.

Peccato che sia datato 5 giugno 2007.

Sull’home page si legge anche:

Come si accede allora ai diversi contenuti?
Come cambiano nel tempo le abitudini di utilizzo?
Cosa va di moda oggi?
E cosa andrà di moda domani?
Al centro dell’attività di monitoraggio dell’Osservatorio ci sono le dinamiche sempre più complesse e rapide dei comportamenti di accesso (e utilizzo) dei contenuti editoriali nelle loro relazioni con le tecnologie digitali.

Meno male che qualcuno ci pensa.
Una volta all’anno, forse.

Mac a scuola

Se la piattaforma linux può spaventare, per complessità o poca intuitività, chi non si considera proprio uno “smanettone”, passare al mac può essere una buona soluzione. Ottima per quanto riguarda la stabilità, per l’assenza quasi totale di virus, per l’interfaccia intuitiva.
Avevo già pubblicato qualcosa qui.
Il sistema operativo, e i programmi forniti con esso all’acquisto della macchina, consente di non acquistare altri software (prevedendo un normale utilizzo scolastico) e open office su mac gira ‘na meraviglia.

Unico neo: i software didattici free creati dai colleghi di buona volontà che si trovano in rete non girano se non con un emulatore win :(

Sul sito apple la sezione education consente di avere qualche sconto.

E grazie al commento di Raffaella ho scoperto questo tutorial didattico ottimo per chi decide di swicciare a mac (ci sono anche altre cose interessanti sul sito: mi riprometto di andare a rovistare con calma e passarvi le chicche).
Per chi invece ci sta ancora pensando, ed è un po’ indeciso, oppure ha swicciato e ha qualche dubbio o problema, sul forum di ItaliaMac c’è questa miniguida.

Compiti delle Vacanze

Un po’ di fretta – e un po’ in ritardo – pubblico un elenco di risorse decisamente incompleto.

Mi ripropongo (come per tutti gli eventi di cadenza annuale, natale e 25 aprile compresi) di aggiornarlo ogni anno. Se qualcuno ha da segnalare qualcosa di interessante… i commenti sono graditissimi.

Ecco qui:

  • Qui qualcosa per la 4° elementare.
  • Per i ragazzi dell’ITIS.
  • Per quelli dello scientifico.
  • In questo sito consigli di letture per tutti, dalle elementari alla maturità ordinate per grado.

E i compiti per gli insegnanti?

Ma c’è anche chi non approva: un articolo qui e il parere di mamme pestifere qui.

Nuovo DDL Aprea.


La vedo nera, nera assai.
E quella degli insegnanti – non offendetevi, se state leggendo probabilmente siete tra i pochi svegli – è una categoria di morti di sonno.
È, il mio, sicuramente un commento “a caldo”, ma tra quelli di ruolo che se ne lavano le mani, e i precari che inizieranno a litigare fra loro per la questione della mobilità…
Consiglio di seguire la vicenda su foruminsegnanti.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.